Il contenuto di questa pagina è rivolto esclusivamente ai professionisti sanitari.

Sei un professionista?

No Si

L'unità di controllo di Navina™ Smart e la App: semplicità d'uso, per tutti.

✓ Progettata per velocizzare la procedura
✓ Consente agli utilizzatori di riprendere il controllo
✓ Può aiutare gli utilizzatori a superare le barriere fisiche e psicologiche

Navina Smart rende la TAI semplice e intuitiva da insegnare, imparare e utilizzare. Può contribuire ad accelerare la procedura della TAI e consente alle persone di riprendere il controllo del proprio intestino. Navina Smart permette ai pazienti di praticare la TAI da soli o con l'aiuto del proprio caregiver, in modo efficace e personalizzato. L'obiettivo di Navina Smart è di rendere la TAI quanto più semplice possibile, al fine di incrementare l'aderenza terapeutica e la percentuale di successi, nonché renderla disponibile per un maggior numero di persone.

Unità di controllo elettronica: rende la TAI più semplice e fruibile
  • L'unità di controllo e la pompa elettroniche possono essere utilizzate senza sforzi fisici o di coordinazione.
  • Pulsanti a sfioramento per un controllo agevole e accurato del gonfiaggio del palloncino, del volume e della velocità del flusso di acqua. 
  • Funzioni di sicurezza integrate, quali la regolazione automatica dei livelli massimi previsti per il gonfiaggio del palloncino e l'instillazione dell'acqua.
  • Personalizzazione dei parametri del trattamento.
  • Salvataggio automatico delle informazioni sul trattamento.
  • Tutte le informazioni a portata di mano dell'utilizzatore, intuitive, di facile comprensione e prontamente accessibili.

Introduzione a Navina™ Smart

Come già detto in precedenza, la TAI è una terapia altamente personalizzabile. Per alcuni soggetti i risultati desiderati si ottengono dopo un paio di irrigazioni, per altri possono essere necessarie 4-12 settimane per creare una routine di gestione intestinale efficace.

Cosa fare se si dimentica il codice di sblocco delle impostazioni?
Contattare Wellspect HealthCare.

Quando effettuare la carica? 
Alla consegna, l'unità di controllo di Navina Smart è in modalità risparmio energetico. Per attivare l'unità di controllo di Navina Smart è necessario riporla sul caricatore per qualche secondo. Caricare sempre l'unità di controllo di Navina Smart quando il livello della batteria è basso. Se non si utilizza l'unità di controllo di Navina Smart subito dopo la ricezione o in caso di utilizzo poco frequente, accertarsi di caricare l'unità entro la data ultima riportata sulla confezione del prodotto accanto al simbolodroplet e almeno una volta all'anno.
 

Preparazione
Con quale frequenza si dovrebbe effettuare la TAI?
Inizialmente, l'irrigazione viene eseguita di norma una volta al giorno per i primi 10-14 giorni. Successivamente, la frequenza può essere ridotta effettuandola a giorni alterni oppure ogni tre giorni. La frequenza deve essere decisa con l'aiuto del professionista sanitario di riferimento.

Si può smettere di assumere farmaci per modificare lo stato delle feci quando si inizia a utilizzare il sistema Navina?
La TAI generalmente rientra nel programma di gestione intestinale. È possibile che si possa ridurre il quantitativo di lassativi che si assumono per modificare lo stato delle feci, tuttavia può essere necessario proseguire con alcuni di questi per essere certi che le feci abbiano la consistenza giusta per garantire una facile evacuazione. È consigliabile proseguire il proprio regime di lassativi fino a quando si ottengono risultati regolari con la TAI. Consultare il professionista sanitario di riferimento prima di modificare il proprio regime.

Quanto tempo richiede questa procedura?
È assolutamente soggettivo, tuttavia l'obiettivo è quello di fare in modo che la routine della gestione intestinale richieda meno di un'ora. Per alcuni persone i risultati sono rapidi e lo svuotamento dell'intestino è completo. Per altre è necessario più tempo e l'intestino si svuota in più sedute.

Posso aggiungere sale all'acqua?
Il sistema Navina Smart può essere utilizzato con una soluzione salina ma il prodotto deve essere poi accuratamente sciacquato con acqua corrente dopo l'uso.

La temperatura dell'acqua è importante?
Si dovrebbe utilizzare sempre acqua tiepida (36-38 °C / 96,8-100,4 °F). L'acqua troppo fredda può risultare sgradevole e provocare crampi. L'acqua troppo calda può irritare il delicato rivestimento del retto e del colon.

Posso utilizzare gel sul catetere?
No, il catetere è idrofilico e diventa scorrevole quando viene immerso nell'acqua. Non è necessario aggiungere gel.

Il rischio di perforazione intestinale aumenta con il prolungarsi della seduta di TAI?
No, i fatti dimostrano che il rischio di perforazione intestinale non aumenta con il prolungarsi della seduta di TAI.


Preparazione

Con quale frequenza dovrei effettuare la TAI?
Inizialmente, l'irrigazione viene eseguita di norma una volta al giorno per i primi 10-14 giorni. Successivamente, la frequenza può essere ridotta effettuandola a giorni alterni oppure ogni tre giorni. La frequenza deve essere decisa con l'aiuto del professionista sanitario di riferimento.

Si può smettere di assumere farmaci per modificare lo stato delle feci quando si inizia a utilizzare il sistema Navina?
La TAI generalmente rientra nel programma di gestione dell'intestino. È possibile che si possa ridurre il quantitativo di lassativi che si assumono per modificare lo stato delle feci, tuttavia può essere necessario proseguire con alcuni di questi per essere certi che le feci abbiano la consistenza giusta per garantire una facile evacuazione. È consigliabile proseguire il proprio regime di lassativi fino a quando si ottengono risultati regolari con la TAI. Consultare il professionista sanitario di riferimento prima di modificare il proprio regime.

Quanto tempo richiede questa procedura?
È assolutamente soggettivo, tuttavia l'obiettivo è quello di fare in modo che la routine della gestione intestinale richieda meno di un'ora. Per alcuni persone i risultati sono rapidi e lo svuotamento dell'intestino è completo. Per altre è necessario più tempo e l'intestino si svuota in più sedute.

Posso aggiungere sale all'acqua?
Il sistema Navina Smart può essere utilizzato con una soluzione salina ma il prodotto deve essere poi accuratamente sciacquato con acqua corrente dopo l'uso.

La temperatura dell'acqua è importante?
Si dovrebbe utilizzare sempre acqua tiepida (36-38 °C / 96,8-100,4 °F). L'acqua troppo fredda può risultare sgradevole e provocare crampi. L'acqua troppo calda può irritare il delicato rivestimento del retto e del colon. 

Posso utilizzare gel sul catetere?
No, il catetere è idrofilico e diventa scorrevole quando viene immerso nell'acqua. Non è necessario aggiungere gel.

Il rischio di perforazione intestinale aumenta con il prolungarsi dell'irrigazione?
No, i fatti dimostrano che il rischio di perforazione intestinale non aumenta con il prolungarsi della seduta di TAI.

Attivazione

Che tipo di acqua si dovrebbe utilizzare?
Utilizzare solo acqua potabile del rubinetto. Se non si dispone di acqua potabile del rubinetto, utilizzare acqua in bottiglia, potabile.

Instillazione

Quanta acqua si dovrebbe instillare?
Il professionista sanitario di riferimento consiglierà quanta acqua utilizzare. Per gli adulti, generalmente si inizia con 500 ml.

Che velocità del flusso d'acqua si dovrebbe utilizzare?
Il professionista sanitario di riferimento consiglierà al riguardo. L'acqua dovrebbe essere instillata a un ritmo sufficientemente rapido da provocare lo stimolo alle pareti dell'intestino, ma non tanto velocemente da causare crampi addominali, dolori o forti contrazioni di riflesso.

Che dimensioni di palloncino sono consigliate?
Il professionista sanitario di riferimento consiglierà in merito alle dimensioni del palloncino. Dovrebbe essere sufficientemente grande da tenere il catetere in posizione e sigillare l'orifizio anale, per ridurre al minimo le perdite durante l'irrigazione.

Cosa fare se non si riesce ad accedere alla modalità instillazione quando si preme il pulsantedroplet?
Accertarsi di aver riempito la sacca per l'acqua, di aver chiuso il coperchio e di aver premutodropletsufficientemente a lungo perché l'acqua scorra attraverso il catetere e il simbolo di sgonfiamento del palloncino del catetere venga visualizzato in basso sullo schermo.

Cosa fare se il palloncino non si gonfia quando si preme il pulsante?
Accertarsi che l'unità di controllo di Navina Smart sia accesa e che ci si trovi in modalità instillazione. Questa è l'unica modalità in cui il palloncino può essere gonfiato. Accertarsi che i tubi siano collegati correttamente. Accertarsi che le connessioni dei tubi siano ben strette in modo che non vi siano perdite d'aria. Accertarsi che i tubi non siano bloccati o piegati.

Cosa fare se non si riesce a gonfiare ulteriormente il palloncino del catetere quando si preme il rispettivo pulsante di gonfiaggio?
È possibile che siano state raggiunte le dimensioni massime del palloncino selezionate nelle impostazioni. Il segno "<" accanto alle dimensioni del palloncino sullo schermo indica che il palloncino non è stato sgonfiato completamente e si è tentato di gonfiarlo di nuovo. Per motivi di sicurezza, è possibile introdurre solo un volume di aria limitato. Sgonfiare completamente il palloncino per essere in grado di gonfiarlo di nuovo fino all'impostazione massima.

Perché non si può gonfiare il palloncino oltre il livello 5?
Le dimensioni massime di gonfiaggio del palloncino sono state definite con l'aiuto di professionisti sanitari esperti, per soddisfare le esigenze anatomiche e prevenire l'eccessivo gonfiaggio del palloncino e il rischio che scoppi.

È possibile che il palloncino scoppi e, nel caso ciò avviene, è pericoloso?
Sì, esiste il rischio che il palloncino scoppi e per questo motivo l'unità di controllo di Navina Smart è già stata impostata con le dimensioni massime di gonfiaggio del palloncino. È anche possibile modificare le dimensioni massime di gonfiaggio del palloncino su un valore inferiore consigliato dal proprio professionista sanitario di riferimento. Ciò si effettua semplicemente passando alla modalità impostazioni e modificando l'impostazione delle dimensioni massime di gonfiaggio del palloncino. In questo modo, si riduce al minimo il rischio di un eccessivo gonfiaggio e che il palloncino scoppi.

È possibile arrestare il gonfiaggio? 
Rilasciando il pulsante droplet, si può arrestare il gonfiaggio del palloncino in qualsiasi momento.

È possibile regolare le dimensioni del palloncino?
È possibile sgonfiare il palloncino premendodroplet.

È possibile arrestare l'instillazione?
Rilasciando il pulsante droplet/droplet, si può arrestare l'instillazione in qualsiasi momento.

Cosa fare se l'unità di controllo di Navina Smart non si avvia?
Se l'unità di controllo non si avvia quando si preme il pulsante On/Off, è probabile che la carica residua della batteria non sia sufficiente per completare l'irrigazione transanale. Caricare l'unità di controllo. L'unità di controllo non può essere utilizzata durante la carica.

Cosa fare se l'unità di controllo di Navina Smart non si carica?
Se l'unità di controllo non sembra caricarsi, accertarsi che il caricatore a induzione sia riposto correttamente nel supporto di carica. Accertarsi che il caricatore sia collegato alla presa di rete. Accertarsi che l'unità di controllo di Navina Smart sia riposta correttamente nel supporto di carica.

Come fare per passare alla modalità successiva sull'unità di controllo di Navina Smart?
Premere qualsiasi pulsante sotto lo schermo in modalità di benvenuto, passare alla modalità attiva e premere dropletper passare alla modalità instillazione al termine della modalità attiva.

Cosa fare se l'acqua non fluisce quando si premono i pulsanti dell'acqua?
Accertarsi che l'unità di controllo di Navina Smart sia accesa e che ci si trovi in modalità attiva o in modo operativo. Accertarsi che vi sia acqua nella sacca. Accertarsi che il coperchio della sacca per l'acqua sia chiuso. Accertarsi che i tubi siano collegati correttamente. Accertarsi che le connessioni dei tubi siano ben strette in modo che non vi siano perdite d'aria. Accertarsi che i tubi non siano bloccati o piegati. 

Cosa fare se il flusso d'acqua è troppo scarso?
Verificare la velocità del flusso selezionata nelle impostazioni. Accertarsi che il coperchio della sacca per l'acqua sia completamente chiuso. Accertarsi che i tubi siano collegati correttamente. Accertarsi che le connessioni dei tubi siano ben strette in modo che non vi siano perdite d'aria. Accertarsi che i tubi non siano bloccati o piegati. Accertarsi di non essere costipati e di avere il retto vuoto. È possibile che sia utile posizionare la sacca per l'acqua più in alto. La pressione nel sistema potrebbe aver raggiunto il livello massimo e la valvola di sicurezza potrebbe essere aperta. Sgonfiare il catetere e cercare di svuotare l'intestino. Se non si avverte la sensazione di svuotamento completo, accertarsi di non essere costipati e di avere il retto vuoto, poi ripetere la procedura dell'irrigazione.

Cosa fare se la quantità d'acqua instillata riportata sullo schermo e la scala sulla sacca per l'acqua non indicano lo stesso valore?
Lo schermo e la scala sulla sacca per l'acqua presentano un'accuratezza di +/- 50 ml, quindi, a causa dell'effetto di arrotondamento, le due scale potrebbero differire di 100 ml (0,1 l). Notare che la quantità di acqua è riportata sullo schermo in l/min.

Cosa fare se acqua residua rifluisce dal catetere nel tubo?
L'unità di controllo di Navina Smart non deve essere spenta prima che tutti i tubi siano scollegati. Se si rileva un reflusso d'acqua dal catetere al tubo, è possibile pompare acqua attraverso il tubo per pulirlo. È possibile ordinare nuovi tubi
separatamente se necessario.

Cosa fare se si verifica un sanguinamento?
È possibile che si verifichi una lieve perdita ematica o vi sia una macchiolina di sangue sul catetere, ma questo non deve allarmare. Un sanguinamento rettale più grave o prolungato con o senza dolore potrebbe essere causato da una possibile perforazione intestinale che deve essere trattata come un'emergenza medico-chirurgica che richiede assistenza medica immediata.

Cosa fare in caso di dolore?
Se si verificano crampi, fastidio o dolore mentre si instilla l'acqua, sospendere l'instillazione per qualche momento e continuare più lentamente una volta cessato il fastidio, accertandosi che l'acqua sia sufficientemente calda, prossima alla temperatura corporea. Se il dolore è forte o persistente interrompere immediatamente l'irrigazione. Potrebbe trattarsi di perforazione intestinale che deve essere trattata come un'emergenza medico-chirurgica.

Cosa fare in caso di sudorazione, palpitazioni o vertigini durante l'irrigazione?
In presenza di una lesione del midollo spinale questi sintomi possono essere segno di disreflessia autonomica. Instillare l'acqua lentamente e limitare il tempo trascorso sul water in funzione della tolleranza. Se i sintomi sono fastidiosi e importanti, accertarsi di non restare soli quando si effettua l'irrigazione fino a quando i sintomi percepiti durante la TAI diminuiscono o si riducono di intensità. Se si è a rischio di disreflessia autonomica, si devono tenere i farmaci a portata di mano. Se si verifica un episodio di disreflessia autonomica, interrompere immediatamente l'irrigazione. Prima di proseguire con la TAI, è necessario effettuare ulteriori valutazioni ed eventualmente altri trattamenti.

Cosa fare se si verifica una perdita d'acqua intorno al catetere?
Accertarsi che il catetere sia posizionato correttamente. Controllare la temperatura dell'acqua. Aumentare il gonfiaggio del palloncino fino all'impostazione massima personale. Instillare l'acqua più lentamente.

Cosa fare se il catetere viene espulso prima di aver sgonfiato il palloncino?
Ridurre il gonfiaggio per evitare di innescare il riflesso di espulsione. Instillare l'acqua più lentamente. Rivolgersi al professionista sanitario di riferimento che valuterà e tratterà un eventuale impaccio rettale causa dell'espulsione del catetere.

Evacuazione

Cosa fare se l'intestino non si svuota?
Cercare di piegarsi in avanti, tossire o eseguire un massaggio addominale. Se l'acqua e il contenuto intestinale non fuoriescono, è possibile che vi sia uno stato di grave costipazione, dunque potrebbe essere necessario uno svuotamento manuale del retto. È possibile anche che si sia disidratati, quindi occorre ricordarsi di bere molta acqua e ripetere la procedura della TAI il giorno successivo. Se il paziente sta facendo uso
della TAI già da qualche tempo e ha ottenuto buoni risultati, è possibile che il colon sia pulito e questa potrebbe essere una buona indicazione che la frequenza della TAI può essere ridotta.

Cosa fare se si avverte resistenza quando si prova a rimuovere il catetere / il palloncino non si sgonfia completamente?
Se si avverte resistenza durante la rimozione del catetere, provare a premere dropletdi nuovo per accertarsi che tutta l'aria sia stata rimossa dal palloncino. Se la resistenza persiste, accertarsi che il tubo sia libero. Se questo non aiuta, scollegare il tubo dall'unità di controllo, in questo modo si consente la fuoriuscita di tutta l'aria
dal palloncino.

Smontaggio

È possibile riutilizzare i cateteri?

No, il catetere rettale è esclusivamente monouso. Dopo l'uso, è necessario smaltirlo con i normali rifiuti domestici. Si consiglia di contattare il comune di residenza per seguire la corretta procedura di smaltimento. Qualora venga riutilizzato, Wellspect HealthCare non garantisce la funzionalità né la sicurezza del prodotto. Il riutilizzo può provocare infezioni.

In che modo si deve conservare il sistema Navina?
Una volta che i componenti sono puliti e asciugati, è possibile riporre il sistema Navina nella custodia Navina e tenerla fuori dalla luce diretta del sole. Inoltre accertarsi che i tubi non siano piegati e che il sistema non venga a contatto con oggetti appuntiti. Tenere lontano dalla portata dei bambini.

È possibile pulire lo schermo dell'unità di controllo di Navina Smart con alcol?
No, usare solo acqua e sapone delicato in quanto l'alcol può influire negativamente sullo schermo e ridurre la visibilità delle informazioni visualizzate sull'unità di controllo di Navina Smart.

Sistema Navina Smart

Condividi