Il contenuto di questa pagina è rivolto esclusivamente ai professionisti sanitari.

Sei un professionista?

No Si

Come aumentare l'aderenza al trattamento nell'irrigazione transanale (TAI)

Uno dei principali problemi con l'irrigazione transanale (TAI) è che molti utilizzatori la abbandonano troppo presto: prima che la terapia possa iniziare a essere efficace.

Una volta stabilizzata, questa terapia consente di ottenere risultati eccellenti. Non si tratta di una soluzione immediata, sia i pazienti sia i professionisti sanitari ne devono essere consapevoli quando iniziano la TAI.

Abbiamo chiesto a due esperti di condividere le loro opinioni in merito a come migliorare l'aderenza al trattamento nella TAI. 
Gabriele Bazzocchi full width

Giuseppe Preziosi

Le conclusioni di Giuseppe Preziosi per ottimizzare la compliance sono le seguenti:

  • Occorre selezionare con cura i propri pazienti e concentrarsi su come coinvolgerli e formarli.
  • Il trattamento deve essere personalizzato per ciascuno in termini di frequenza, quantità di acqua, volume del palloncino e così via.
  • È importante scegliere il dispositivo giusto, che sia adatto al paziente e consenta la personalizzazione della terapia.
  • Per ottenere tutto ciò, è di grande importanza che il dispositivo contribuisca a tenere sotto controllo i progressi.
Gabriele Bazzocchi

Gabriele Bazzocchi si concentra sui fondamenti scientifici alla base della TAI, i movimenti peristaltici e la pressione. Illustra i risultati dei suoi esperimenti misurando la pressione nel colon durante la TAI, come pure la pressione dell'acqua e del palloncino in condizioni diverse. Questo studio riguarda un confronto tra i marchi Qufora, Peristeen e Navina.


In sintesi, ecco i risultati di Gabriele Bazzocchi:

  • Non tutte le tecniche TAI sono esattamente confrontabili in termini di meccanismo di azione, sicurezza ed efficacia.
  • Nella TAI il colon deve essere in grado di trattenere l'aria e l'acqua, dunque per i pazienti che non hanno il controllo dello sfintere i cateteri devono essere dotati di palloncino.
  • Tra i dispositivi dotati di pompa manuale, la principale differenza in termini di sicurezza è data dalla presenza di una valvola sul coperchio della sacca per l'acqua. Questa valvola si apre quando la pressione supera valori potenzialmente pericolosi per il colon. 
  • Una pompa elettronica garantisce un flusso d'aria basso e costante che consente al palloncino di raggiungere le dimensioni giuste con una pressione interna più bassa, consentendo una migliore adattabilità. Questo è il modo più sicuro di gonfiare il palloncino del catetere nella TAI per i pazienti con lesione del midollo spinale.
  • Il dispositivo elettronico inoltre è preciso e indipendente rispetto alle caratteristiche di pompaggio manuale e offre maggiori possibilità di prevenire eventuali utilizzi impropri del sistema di irrigazione.
Condividi